Lucha, Madrid

Mi faccio chiamare Lucha, ho una passione perversa per la matematica, le donne ed i gatti neri. Non mi piacciono le automobili. La vita è stata generosa con me: potevo nascere in posti molto peggiori e non sono ancora morto (le due cose sono correlate). Uno dei miei sogni è diventare invisibile, e poter osservare tutti senza essere visto, mentre di solito il meglio che riesco a fare è tenere a freno la lingua e far finta di capire meno di quanto sia in realtà (anche se capita di fingere di capire più di quanto si finga di aver capito).
Ho trovato l’amore tre volte e l’ho perso due volte – non sono fatto per le guerre di trincea. L’altra cosa per cui non sono portato è mantenere i rapporti a distanza, di solito il mio mondo finisce circa in un raggio di 10km da dove mi trovo, le persone che non vedo troppo spesso lentamente evaporano in una nuvola di ricordi (vedete di farvi sentire voi, ogni tanto, dunque). Un mio amico una volta ha anche trovato un’idea innovativa per un blog che l’avrebbe reso immortale nella blogosfera, ma l’ha affidata al suo amore e l’ha persa con lei, per cui ora stiamo qui cercando di sfangare con idee di seconda scelta.  E comunque voi non mi avete visto.

Aspettando il sol dell'avvenir

Aspettando il sol dell'avvenir

4 responses to “Lucha, Madrid”

  1. rob says :

    non lo sapevo che scrivevi un blog!
    condivido l’incapacità a mantenere amicizie a distanza (a volte anche a vicinanza)
    ma credo ci si possa lavorare
    ciao!

    • lucha says :

      io ci provo a pubblicizzarmi ma mica tanto, quindi diffondi!

      ma soprattutto: rob rob mi vengono in mente due tre persone, ma sinceramente non saprei essere sicuro di chi sei :)

  2. Serena says :

    Molto interessante, davvero. Un giorno ci conosceremo sono sicura, soprattutto se abiti in centro Madrid. E’ davvero piccola questa città!
    Serena

    • lucha says :

      anche se frequentare italiani a madrid non è il mio sport preferito, è sempre bello scambiare due chiacchere davanti ad una caña!

      come si può facilmente intuire, vivo da qualche parte a Malasaña, anche se a volte prendo il passaporto e passo la frontiera verso Lavapíes (una volta sono stato perfino a Vallekas, sono gli arretrati da raccontare!)

      :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: