SZÜLÉS 5 – No al bavaglio!!

Riassunto delle puntate precedenti

Massimo, studentello di design, terminati (si fa per dire) gli esami parte alla volta di Budapest per prestare la propria opera come tirocinante. Qui subisce una metamorfosi, divenendo Maszimo. Nonostante il cambiamento, Maszimo non riesce a comunicare con gli indigeni per via del loro idioma incomprensibile. Ben presto manifesta disturbi psichici iniziando ad attribuire significati altri alle parole che non capisce. Superato questo momento di difficoltà, Maszimo arriva addirittura a stringere amicizia con gli ungheresi, strani esseri metallici di colore blu metallizzato capaci di stare diverse ore di seguito fermi a rimirare il panorama (è proprio nelle zone panoramiche che si incontrano gli ungheresi).

La permanenza nella capitale ungherese rappresenta per il nostro eroe anche una ghiotta occasione per far luce su alcuni misteri, come quello (per la verità ancora irrisolto) delle strade subacquee o quello delle creature mitologiche budapestesi (talmente misteriose che non appaiono neanche nella mitologia).

Tra pochi giorni Maszimo lascerà Budapest e, con essa, l’Ungheria intera. Ma le emozioni non sembrano finire, come dimostra l’intercettazione telematica pubblicata qui sotto, in cui Maszimo racconta a sua sorella Monica un evento pazzesco.

Maszimo 29/06/10 23:37

cioè guà, non sai cosa stavo per fare

Monica 29/06/10 23:39

!

cosa!

Maszimo 29/06/10 23:39

siamo andati a mangiarci un kebab al tavolino

ho appoggiato la borsa della macchina fotografica nella sedia vicino

e come abbiamo finito e abbiamo pagato me ne sono andato via lasciando la suddetta borsa sulla suddetta sedia

Monica 29/06/10 23:41

!

Maszimo 29/06/10 23:41

dopodichè ho udito un fischio, mi son girato e c’era il gentilissimo cameriere che dondolava la mia borsa

e mi guardava come si guardano le persone distratte che dimenticano le borse

se ero a napoli, ciao

Monica 29/06/10 23:42

ahahahhahahaahahahahha

mi piace che ti guardava come si guardano le persone distratte che dimenticano le borse

Maszimo 29/06/10 23:42

se ero a napoli forse non l’appoggiavo sulla sedia vicina, però

“quanti megapixel ha il tuo sasso?”

Monica 29/06/10 23:43

ahahhahaahhah

Maszimo 29/06/10 23:45

communque

parafrasando il signor rezzonico

tuttp è bene quel che finisce bene

tuttp

Monica 29/06/10 23:46

tuttp è ungherese

Maszimo 29/06/10 23:47

magari questa storia in questi stessi termini la posso raccontare su emigration foor dummies, visto che ho dato un contributo veramente striminzito

anche se apprezzato

oppure no

boh

domani decido

Monica 29/06/10 23:48

potresti fare il copia e incolla

Maszimo 29/06/10 23:48

boh, se mi dai il nulla osta

Monica 29/06/10 23:48

te lo do

Foto stupenda che non avrei mai potuto pubblicare se il cameriere non avesse fischiato

Incredibile, no?

Ci pensate che se il ddl sulle intercettazioni fosse già legge non avreste mai potuto leggere questo articolo? Pensateci

Tag:, , ,

3 responses to “SZÜLÉS 5 – No al bavaglio!!”

  1. Nevermore says :

    GENIO!
    Ci vediamo ad Alghero quest’estate. Cena da BaBeL

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: