WELCOME – Korkoi, Oxford

Cari amici, care lettrici, cari catori, vi informo con gran orgoglio che da oggi, 25 Aprile 2010, l’equipaggio di Emigration for Dummies si arricchisce di un nuovo esplosivo collaboratore dai trascorsi avventurosi. Sì, un mio amico di vecchia data che è stato alla ribalta delle maggiori testate nazionali per via del suo impegno e della sua partecipazione in alcuni dei fatti più notevoli del caldo Movimento dello scorso anno. Un uomo sulla cresta dell’Onda, oltre che uno scienziato politico di fine fattura. Ne avrete sicuramente sentito parlare, ma per motivi di privacy non faremo il suo nome per esteso. Signore e signori, la parola a KorKoi.

La prima immagine se chiedi "korkoi" a google. Non c'entra niente ma era carino farvela vedere.

Benvenuto a bordo. Come ti senti? Sei emozionato? Caldo? Eccitato? Sei felice di aver accettato di scrivere per EFD™ senza che ti venisse in alcun modo fatta pressione da parte del qui presente Nevermore? Se non sei felice lui muore.

Sono estremamente emozionato e conscio del duro lavoro che mi aspetta: presentare il popolo inglese a chi non ha mai visitato il regno di sua maestà sarà opera ardua. prova a farmi un’altra domanda, che ho la loquacità tipica dei sardi.

Bene, proviamo con una domanda per rompere il ghiaccio. Sai dirci chi ha ucciso Pasolini?

Un gelataio.

Ok, immagino sarebbe stata la risposta a qualunque domanda. Non indagherò oltre. Ne ho un’altra: che rapporti hai con BaBel?

Babel… è solo una delle sue molte identita, invto i lettori a diffidarne.

Attenzione! Affermazioni forti, dicci di più.

Io la ho conosciuta come ‘Prussia’ piccolo stato terribilmente bellicoso ma è conosciuta nel mondo anche come barlafus e in moltri altri nomi!

Starei attento, fossi in te. Lei legge e potrebbe venire ad ucciderti. :|

Babel da Istanbul ha contribuito molto a questo blog e io non sarò da meno… ma all’insaputa dei più, come un cospiratore silente, ho già spostato gli equilibri di questo blog verso la civiltà tipica britannica costringendo i redattori ad adottare il meridiano di Greenwich.

Vero, l’orologio era ancora settato su GMT-5 da quando il blog è stato aperto a New York, l’anno scorso. Fammi capire: dovremo aspettarci un’accesa rivalità tra l’impero d’oriente e l’impero britannico? Cose tipo insulti gratuiti, minacce, delazioni e tutte quelle cose che fanno lievitare il numero di lettori assetati di sangue? Dimmi di si, ti prego.

Non credo, il popolo britannico non è mai stato in rivalità con le sue colonie (voi obbietterete noiosamente e inutilmente :” Ma la turchia non era una colonia britannica”) le ha solo civilizzate cercando di convncerle a bere acqua sporca ad orari predefiniti ed ad unsare la moquette anche in bagno.

La moquette in bagno è un crimine contro l’umanità che, se esiste una giustizia, non passerà impunito questo secolo. Vuoi dirci qualcosa su Lucha e Nevermore? Qualcosa di carino, prego.

Su Lucha per ora mi tengo cauto, l’avversario va studiato, atteso e poi studiato ancora, con Nevermore il ciclo dello studio e dell’attesa si ormai compiuto infinite volte senza mai condurmi a risultati precisi. E’ per questo che riesce sempre a convincermi in ogni progetto la sua diabolica mente progetti.

Averti qui è un altro segno del mio successo. Ahr ahr ahr. Speriamo che vada meglio di quella volta che ti ho portato a fare softair con quel gruppo rivelatosi poi essere composto solo da fascisti. Puzzolenti. Fascisti. Vuoi raccontarci qualcosa di te, ora?

Qualcosa di me tipo come sono finito ad oxford?

Esatto. O se dormi con cinque gocce di Chanel. No, forse questo non lo voglio sapere.

Mi faccio la domanda e mi dò la risposta?

Preciso, marzulliano. Puoi anche darti un voto se credi.

Come sei finito ad oxford?

La parola all’intervistato.

Vi piace il Monopoly? prima di risponder, ci avete mai giocato per un bel pò di volte fila in un breve periodo di tempo? Io odio il Monopoly, è un gioco dove qualsiasi strategia è piegata alla sola fortuna ai dadi, un gioco spietato, non a caso inventato per dimostrare che il capitalismo non funziona… e poi commercializzato per dimostrare il contrario.

Conoscevo questa storia, forse ne abbiamo parlato anche da qualche parte in questo blog, ne ho un vago ricordo. Continua, forse ho capito dove vuoi andare a parare : )

Scorrendo le caselle del Monopoly mi sono ritrovato a provarne diverse anzi quasi tutte, da Vicolo Corto a Parco della Vittoria fino a le più scomode caselle che si trovano negli angoli… e così dopo tre turni a tirare i dadi a vuoto ho deciso di cambiare ambientazione…

Conosco uno che per lo stesso motivo girava con un cartellino Imprevisti nel portafogli. “Non si sa mai”, diceva.

In ogni caso ho sempre preferito Risiko!

Eh, come se quello non fosse un gioco di solo Culo. Chiedi a Giorgio : ) Ok, direi che a questo punto abbiamo speso un numero sufficiente di parole per farti prendere confidenza col pubblico e posso mandarti allo sbaraglio sulle pagine di Emigration for Dummies. Il come e perché sei finito ad Oxford si trovano nella sezione Bio, le uscite di sicurezza sono qui, quo e qua. Allacciatevi la cintura che si vola in inghilterra.

Tag:, ,

About Nevermore

vedi New York e poi muori

One response to “WELCOME – Korkoi, Oxford”

  1. giallosanmarino says :

    va boooHHH!!!!!…..penso vi sarete divertiti da matti a giocare a softair contro un gruppo di fascisti!!! qualche colpo voluto di proposito????!!!!!! mj garba il nuovo template!!!! …… buona giornata _Mary

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: