EXTRA_ Blog non troppo nazionalisti

Quando incontri  turchi non nazionalisti ti spaventi per quanto, appunto, non siano nazionalisti.

Ovviamente tutto dentro una certa misura, i turchi non nazionalisti non urleranno mai sconcezze contro ATA per strada,

come non bruceranno mai la loro bandiera in piazza o davanti a palazzo Dolmabache.

A modo loro però fanno notare quei piccoli difetti  (vero che sono ironica?)  tipici di una nazione multi culturale, multi religiosa,multi sala 3D, multi  color, PAL.

Un po ‘ di tempo fa mi è capitato di incontrare uno strano individuo dopo un concerto di musica elettronica portoghese

(non ci posso fare niente), chiacchierando mi disse il nome di due blog creati da lui di denuncia sugli strupri che la grafica pubblicitaria fa sui palazzi di Istanbul e le negligenze delle varie municipalità (sapevate che Istanbul comprende una trentina di comuni solo nel macro centro? no? Sapevatelo, capre).

Tutto questo è successo tanto ma tanto tempo fa, ma per puro caso oggi, da un link pubblicato da un amico su un comunissimo social network, mi sono ricordata dei blog.

N.B:  i concetti mi erano sempre stati ben chiari, ovviamente erano i nomi che mi sfuggivano.

BLOG #1

http://www.badturkishgraphics.blogspot.com/

BLOG #2

http://www.badturkishstreets.blogspot.com/

In fondo in fondo, voglio anche segnalare un blog portoghese o di portoghesi che aggiorna i portoghesi, appunto, su eventi, mostre etc Turchia-Portogallo e varianti:

http://agendaallaturca.blogspot.com/

Tag:

2 responses to “EXTRA_ Blog non troppo nazionalisti”

  1. Nevermore says :

    Brava barbs : )
    Noi che siamo più avanti, anziché avere un blog nazionalista ce l’abbiamo multinazionalista.
    Prepararsi all’espansione!

    • lucha says :

      O profughi d’Italia, a la ventura si va senza rimpianti né paura.

      Nostra patria è il mondo intero,
      nostra legge è la libertà
      ed un pensiero
      ribelle in cor ci sta.

      Dei miseri le turbe sollevando, fummo d’ogni, nazione messi ai bando,
      Dovunque uno sfruttato si ribelli, noi troveremo schiere di fratelli.
      Raminghi per le terre e per i mari, per un’idea lasciammo i nostri cari.
      Passiam di plebi varie fra i dolori, de la nazione umana precursori.
      Ma torneranno, o Italia, i tuoi proscritti, ad agitar la facce dei diritti,
      Nostra patria è il mondo intero,.,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: