BÖLÜM 8- Balkanian Express pt.2_Thessalonika

 

Un alone di mistero avvolge

l’attraversata in terra greca.

Anzi più aloni con più misteri dentro

tanti insiemi di aloni

con sottoinsiemi di misteri.

Mistero numero uno:

Google Earth

in assenza dell’amata rete erasmus©

arrivati a Thessalonika

ci siamo detti (questa volta sicuri)

cerchiamo un ostello su Google!

l’unico ostello di Thessalonika era pieno

siamo stati consigliati da più passanti

non uno

non due

non tre

ma più e più

di dirigerci verso la via principale

per trovare hotel economici

(Thessalonika non è proprio una metropoli)

ma ci siamo detti (scettici)

non ci crediamo!

e così fiduciosi

e pieni di speranze abbiamo chiesto all’Oracolo di indicarci la via.

La Via.

Affidando le nostre leggere esistenze 

ai sacerdoti del tempio iberico-prussiano

ci siamo diretti verso il quartiere

costruito per ospitare le olimpiadi

l’HELASEXPO

Quattro anni di architettura non servono a molto

ma se c’è una cosa che impari presto è che:

i quartieri con denomizione EXPO e/o FORUM

stanno sempre nel buco più nascosto e lontano della città

mini città create per un evento

che non avverrà mai più

(e nel caso si riproponga

di sicuro un’altra pseudo città verrà costruita)

ma allora:

Google si è sbagliato!

sconcerto depressione angoscia e tutti i mali del vaso di Pandora

potevano essere letti nei nostri occhi umidi di lacrime

persi

in una città popolata da barbari

che non usano l’alfabeto latino.

Senza un punto fisso

vagabondi

arriviamo alla via principale®

e ci alloggiamo in un hotel con una splendida vista sul traffico cittadino

(i barbari non avevano poi torto).

Il tempo è orribile

ma non ci scoraggiamo

i siti archeologici sono chiusi

ma non ci scoraggiamo

il caffè è caro (non meno di tre-quattro euro)

ma non ci scoraggiamo

gli alcolici sono carissimi

ora si che abbiamo il morale sotto i tacchi.

Thessalonika

è il classico esempio di città marittima

da visitare in estate

con il portafoglio pieno

e qualche carta a credito illimitato.

Il secondo mistero:

ma se tutto è così caro

perchè mangiare in ristorante primo/secondo/contorni

è economico?

(domanda retorica. è pur sempre un mistero!)

DSC_0227

Dove NON cercare un Hotel HELASEXPO

Il terzo mistero
è al pari degli indovinelli misteri di Fatima
un losco moro ci aggancia sul porto turistico
offrendoci il talismano della fortuna
chiamato in un’antica lingua morta: HAKUNA MATATA
fa domande strane il moro:
Dammi il tuo dito

e

dieci euro

e ci saluta con un rituale ancestrale

saltellando gaio e urlando BOMBOCLAT

cosa avrà voluto dire?

siamo sempre più perplessi.

L’unico mistero che riusciamo a risolvere

è la ricerca delle antiche mura Bizantine

certo che le troviamo

ma i barbari

le hanno inglobate nei loro giardini privati

ancora non ci è chiaro se avessero bisogno di muri portanti o semplicemente per fare i fighi con gli amici.

DSC_0306

Le Antiche mura Bizantine eccellenti muri portanti

Il viaggio di ritorno

è anche peggio dell’andata

sarà stata la mortadella con le olive greca

il formaggio salato

la birra in bottiglia di plastica residuo della Bulgaria

i quattro (4) controlli del passaporto nel cuore della notte?

Mistero!

Note utili:

Barbari: I greci visti dagli orientali

Google Earth: mi hai spezzato il cuore =°

 

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: