DÍA 23 – sotto l’asfalto, l’orto

Ieri sono stato ad una piccola assemblea del gruppo Decrecimiento Madrid. Sono un simpatico gruppetto che organizza iniziative ed eventi attorno al tema della decrescita. Ci sono altri -molti altri- gruppi in città, molti dei quali che fanno cose molto pratiche -gruppi di consumo, biciclette, etc. Decrecimento Madrid è un poco più dibattiti ed incontri. Stanno organizzando una tre giorni per dicembre, che mi sembra essere una cosa molto bellina: oltre ai soliti workshop DIY (bici, sapone, etc.), ed alle solite chiacchiere (forse viene un ospite importante, non vi dico chi ma è molto famoso e non è Vandana Shiva), organizzano una visita ad un orto sociale ed uno ad un supermercato. Se ci vado – e vedrò di andarci- poi vi racconto.

Lotta dura per la verdura

Lotta dura per la verdura

Insomma, sono in contatto con varia gente che mi andrebbe di conoscere. Per continuare il nostro tour nella politica ecologista locale, mi sono fatto raccontare di una bella iniziativa che vorrei conoscere di persona prima o poi: il BAH – Bajo el Asfalto está la Huerta! (Sotto l’asfalto c’è l’orto). I BAH sono gruppi relativamente simili ai nostri GAS, ovvero gruppi di acquisto di prodotti locali e biologici, attraverso una relazione di fiducia e solidale coi produttori, senza intermediari. Se siete di Pisa sapete di che sto parlando (quelli con le buste di verdure). I BAH a tutto questo aggiungono l’autoproduzione delle verdure, ovvero possiedono un pezzo di terra che coltivano loro stessi direttamente. Il nome poi è fichissimo – tra l’altro a Lavapíes c’era un CSOA che si chiamava L’Orto, un buon nome da riutilizzare :)

Concludiamo il nostro tour con una piccola associazione studentesca di Matematica: l’Asociación Lewis Carrol (il sito non è un gran che, ma è nuovo e mi sono proposto di dargli una mano). Organizzano varie cose -fotografia, film, bibliotechina- nonché uscite in montagna e arrampicata -che è il motivo principale per cui ci sono andato oggi. Chiaramente è una copertura per un gruppo insurrezionalista clandestino, però non ditelo a nessuno. Insomma, mi hanno fatto scoprire due o tre antri -non molto nascosti in verità- che non avevo mai visto in facoltà. C’è una zona con 4 stanzine riservate ai gruppi studenteschi: una dei “rappresentanti”, uno del Sincato de Estudiantes (marxisti-veterocomunisti), uno che non ho capito ma non mi ispirava e questi qui, con le stelline rosso nere, gli adevi della Critical Mass (che qui si chiama BiciCritica) e i rotoli di fogli per appendere i cartelli. Insomma, mi sembravano gente simpatica, questo sabato andiamo in montagna, un po’ ad arrampicare, un po’ a fare astronomia (che va molto da queste parti). La cosa che mi sconvolge non è tanto che l’università gli dia fondi e spazi per queste cose (questa non è una “lista studentesca”), la cosa che mi sconvolge è che dentro queste stanze (ed in un altro paio per gli studenti) fumino. E buttino le cicche per terra. Pazzesco.

Le pedule per larrampicata, in spagnolo hanno un nome bellissimo: si chiamano piedi di gatto.

Le pedule per l'arrampicata, in spagnolo hanno un nome bellissimo: si chiamano piedi di gatto.

Mi raccomando, oggi non si lavora: SCIOPERO GENERALE!

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: