DÍA 2 – giallo!

oggi farò un post alla Richard-Scarry: oggi parliamo del GIALLO!

Il simbolo Maya per il giallo

Il simbolo Maya per il giallo

Oggi sono uscito di casa per fare due tre cose, e ho visto quattro cose gialle.

  1. UNO I netturbini o come vanno chiamati oggi. Indossano delle casacche gialle e con un po’ di verde, e sono in giro a qualunque ora del giorno e della notte a pulire continuamente la città. Gli spagnoli sono un popolo appastanza disordinato, gettano per terra di tutto, e -ho scoperto- non differenziano l’organico. Il che gli fa perdere punti nel campionato dei popoli civili. Nonostante ciò, la città è pulitissima, fondamentalmente perché la puliscono in continuazione.
  2. DUE Gli strilloni dei negozi di compravendita di oro. Stavo cercando un negozio dove comprare una sim spagnola per il cellulare, e mi sono infilato in questa grande via commerciale. Questi negozi hanno praticamente colonizzato tutto, e hanno uno stuolo di strilloni con una casacca gialla fosforescende con dietro scritto “compra venta de oro”. Urlano, gridano, lasciano flyer, fanno i coretti. La crisi fa anche questi scherzi.
  3. TRE La polizia. In Plaza de Sol (GIALLO!) ho trovato un piccolo -ma rumorossissimo- presidio della CNT per degli anarco-sindacalisti arrestati in Serbia. Una cosa che un po’ ci siamo scordati in italia è internazionalismo. Del resto il proletariato non ha nazione, ma il proletariato non esiste più, e quindi ognun per sé e tutti in culo (ah, ma tra l’altro, l’avete letta questa? mi sembrava strano che il PD non cercasse di perdere un po’ di credibilità in vista delle sue primarie…).  Dunque, dicevamo, il presidio della CNT. C’era un po’ di polizia a difesa dell’ordine pubblico. Un paio erano di quelli seri che sanno il fatto loro, con la loro bella camionetta. Poi ce n’erano un altro po’, con casacche gialle tipo polizziotti inglesi, che tenevano d’occhio l’entrata della metro lì vicino, immagino preoccupati da un assalto fascista improvviso (od un’invasione aliena). Comunque questi sbirri in versione Gentlemen non fanno per nulla impressione come i robocop de noarti.


    Nella foto, un poliziotto che preserva l'ordine pubblico spostando un sasso che era stato lasciato fuori posto. Infatti, era stato lanciato, aveva deviato un proiettile (che coincidenzialmente era finito sulla testa di quello steso lì sotto), poi s'era candidato alla presidenza del PD per poi finire lì, chiaramente dove non doveva stare. La solerte massaia pubblica era agli ordini di Adriano Lauro, allora vicequestore di Polizia a Roma, responsabile dei reparti che erano in Piazza Alimonda. Giusto per dire che tirare sassi mica è sbagliato, lo fanno anche i poliziotti!

  4. QUATTRO qui i tubi Innocenti delle costruzioni e dei cantieri per strada li coprono con della gomma piuma gialla molto colorata, per evitare che la gente ubriaca ci vada a sbattere contro, immagino. Ecco dove si nota la differenza tra una mentalità aperta ed una stronza: a Verona (meglio nota come Veronda), li avrebbero coperti con un tessuto che rende invisibile, se la ricerca scientifica leghista l’avesse prodotto (in realtà stanno discutendo sul perché funziona la ruota), per evitare che la gente ubriaca NON ci vada a sbattere contro. Fioi, vi levate dai coglioni, domani c’è gente che va a lavürà (così uso anche la combinazione ALTGR+: ) (e notate che ganzo, sembra ci sia uno smile, ma in realtà non è vero!) :) (invece si)

Ora, vi eviterò il ripasso alla Richard Scarry, tanto è in digitale, fate scroll e rileggete!

In realtà c’è un’altra cosa stranissima gialla in giro, ma questa merita un post a parte. Si tratta di cose grosse. Molto grosse. Tenetevi pronti.

p.s. pare che oggi a Madrid (20.30 plaza de España) ci sia una manifestazione in solidarietà a quella che si tiene a Roma per la libertà di informazione in Italia. A parte che non ho ancora capito cosa c’entri l’informazione con Repubblica (che ha approfittato della storia delle donnine del premier per mettere tette e culi ANCHE nella colonna principale sul suo sito online, invece che doversi limitare a metterle nelle due colonne secondarie).

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: