DAY 42 – Made in Japan

NIPPON!

NIPPON!

Onorevoli ospiti di questo umile blog, vi invito a procedere con la lettura di ダミーのための移住! Vi direi “sentitevi a casa”, ma per come conosco certi lettori dopo quindici minuti questo posto diventerebbe un porcile, quindi fate ammodino e non sporcate. Oh.

Sono in piena fase di giapponesizzazione quindi sarò rapido e conciso. Ieri sono stato a cena con Devon in un ristorante minuscolo del Lower East. È un posto molto molto molto giapponese. Non come i locali giapponesi carini dell’Upper West, dove ti siedi, mangi il tuo sushi e sono cordiali ma cercano di sbatterti fuori appena possibile. Questo è proprio giapponese: è un buco con le bandiere fuori, il cuoco ha il fazzoletto in testa e cucina sulla piastra. Si mangia in piedi al bancone e ci sono tre piatti ed un contorno: Okonomiyaki (è giapponese, significa “frittata cotta male”), Takoyaki (polpette di polpo. Suona ridondante, vero? Tipo arrosto arrostito) e Yakisoba (anche questo è giapponese. Significa “spaghetti fritti” o “lacci di Chuck Taylors“. Il giapponese è una lingua sorprendente). Il contorno sono fagiolini giapponesi, credo abbiano un nome ma non ho chiesto. Un po’ come buona parte delle persone che incrocio per strada.

Io ho preso una combinazione di Yakisoba e Okonomiyaki pensando a quante volte ho visto questa roba nei manga o nei cartoni di quando ero bambino. Avete presente Kiss Me Licia? Il padre della protagonista ha un ristorante di Okonomiyaki ed è sempre incazzato. Voi pensavate che lui ce l’avesse col punk che si sbatte la figlia ed invece no. È incazzato perché è costretto ad avere la voce di Ubaldi. Anche io sarei incazzato. Voi no?

Guardate questo video, giusto per rinfrescare la memoria. Ricordate che gli anni passano per tutti e che la vecchiaia è carogna.

Dopo cena siamo passati al Japanese Market, un posto nascosto sulla seconda avenue bassa, al quale si accede solo tramite ascensore e solo se lo si sa. Se-lo-si-sa. Anche l’italiano è una lingua sorprendente, non trovate?

Il posto è una specie di minimarket pieno di giapponesi che parlano giapponese e comprano cose giapponesi a prezzi bassissimi. Tipo che il bento-box costa cinque dollari contro i dieci del market vicino alla columbia. Se abitassi da queste parti verrei sempre a fare la spesa qui.

Tra le cose carine che ho comprato c’è un dessert di lattice ripieno di maionese ed una lattina di “pocari sweat” che tradotto suona tipo “sudore mimetico”. L’ho comprata giusto perché la lattina era figa ed il nome buffo. In realtà faceva schifo. Vi ricordate che vi avevo parlato del piscio di gatta in calore in lattina? Questa è la cosa probabilmente più simile.

pocari sweat significa "sudore mimetico". Credo sia quella cosa che ti viene sotto le ascelle d'estate e che ti fa mimetizzare con uno zozzone.

pocari sweat significa "sudore mimetico". Credo sia quella cosa che ti viene sotto le ascelle d'estate e che ti fa mimetizzare con uno zozzone. Notate la mia faccia sveglia da Fry di Futurama.

Dopo la spesa siamo passati da Blake, che abita esattamente sopra i due ristoranti indiani di cui ho scritto qualche giorno fa. Superare i due buttadentro è stata un’impresa epica e credo di iniziare a capire come certe leggende del mito indiano siano originate. Noi abbiamo cose tipo L’inferno con le fiamme, loro il continuo ripetersi di vite strazianti sinché uno non ascende. Immaginate dover tornare a casa ogni sera ed ogni sera dover combattere per arrivare al portone mentre due persone cercano di portarti dentro il loro covo di curry e basmati. Almeno all’inferno puoi scegliere la compagnia che preferisci. Vabbè che fa caldo, però almeno hai qualcosa di cui parlare con i lussuriosi. “E tu perché sei qua?” “Sesso con sacerdoti. Cinque alla volta. Tu?” “Figo. Mi eccitavo pensando alla Gelmini. Dicono che stando un po’ qui con voi ho ancora qualche speranza di imparare e recuperare una condotta opportuna.

A casa di Blake abbiamo nerdeggiato nella migliore delle maniere: Mario Kart. Sono più di dieci anni che passo le mie serate con gli amici a lanciarci tartarughe e banane e mangiare funghi che ci fanno diventare velocissimi. Una volta l’ho raccontato ad un mio amico olandese che si è mostrato subito molto interessato e curioso di provare. Mi dispiace che se ne sia andato deluso, forse immaginava qualcos’altro.

Quando ho iniziato a giocare a Mario Kart  mio fratello andava ancora sul girello e tra poco prende la patente dell’auto. Negli anni abbiamo giocato un sacco di volte insieme ed è migliorato parecchio, tanto che ora spesso e volentieri mi fa il culo. Spero che questo non abbia esiti negativi sul suo esame di guida. Tipo buttarsi fuori strada per evitare una buccia di banana.

A casa di Blake c’è Pia, una gatta bellissima di cui allego foto dietro esplicita richiesta del mio amico Bepi.

Pia è un gatto da parkour. Ha una predilezione per l'arrampicata libera sulle persone.

Pia è un gatto da parkour. Ha una predilezione per l'arrampicata libera sulle persone.

Ah, ieri abbiamo passato di botto le 5.000 visite e mi sono sentito proprio *wow* :D

È ancora un mistero insondabile per me come mai tanta gente rimanga appassionata alle mie vicende non-così-particolari. Dev’essere perché non c’è niente di interessante in tv, forse. Grazie a tutti, veramente. Se non ci foste voi a leggere e darmi qualche feedback questo blog non ci sarebbe ed io sarei triste e solo nella mia stanzetta senza neanche uscire perché “che senso ha fare le cose se poi non le puoi raccontare a qualcuno?”. Se qualcuno ha qualche posto o qualche curiosità relativa a NYC me lo faccia sapere e vedrò di andarlo ad esplorare. Blog-on-demand. La nuova frontiera dell’editoria online.

Giornata strabiliante per google. Ecco qua la lista di domande fatte al nostro amato grande fratello per poter arrivare a questo blog. Ci sono dei capolavori, ed è difficile scegliere un vincitore.

Query Click
luigi renna new york 4
coda di culo 2
coniglio duracell 2
gesù anche lo sa, niente è for dummies 1
+lavoretti +bambini +conchiglie 1
quadri strani 1
tette fenomenali 1
luigi blog for dummies 1
new york malavita 1
rosa gengive pus 1

Vince +lavoretti +bambini +conchiglie, al secondo posto a pari merito rosa gengive pus, coda di culo e quadri strani.

Gesù anche lo sa, niente è for dummies è un capolavoro, menzione speciale e verrà infilato da qualche parte nel blog ad eterno monito. E, tra parentesi, wordpress si è mangiato un’altra query stupenda che era “un costume da jabba costa più di 10 dollari” che avrebbe vinto. Amico ti meriti un premio di consolazione, fatti riconoscere : )

Continuate a spedire le foto per il concorso! Quale concorso? Guardate il post precedente.

PS – lo so che oggi è il giorno 42 e che vi sareste aspettati qualcosa di speciale, così ho aspettato la fine del post per infilarvelo a sorpresa.

Beccatevi tutto lo sceneggiato della BBC della Guida Galattica per Autostoppisti. Non quella cagata diversamente figata del film : )

Tag:, , , , , , , , , ,

About Nevermore

vedi New York e poi muori

5 responses to “DAY 42 – Made in Japan”

  1. Gareth says :

    In televisione passano presidenti del consiglio, imenotteri servili, concorsi di bellezza. Internet non è solo escapismo.. è proprio control + escapismo. Che non vuol dire niente o magari il contrario :D

  2. nicola says :

    parliamoci chiaro ma tuta la serie si trova??’

  3. Nevermore says :

    se guardi bene alla fine di ogni episodio ti appare il link a quello seguente, in basso, su sfondo azzurro. dannati filosofi, sempre a cercare la fregatura.

  4. Cristina says :

    PIA!! Oddio *__*! Devi farle un grattino da parte mia la prossima volta (o comunque aprile l’acqua e falla bere XD!)!!

    Spero vivamente che tu NON abbia bevuto il pocari sweat, FRY che non sei altro!
    (Mi è venuta un’incontenibile nippofame, voglio anche io i lacci di chucks!)

  5. Francesco says :

    i fagiolini si chiamano Edamame e sono buonissimi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: